Azzurra-Molfetta: un 2 a 2 ad alto agonismo!

Articolo di Roberto Krengli

Ieri sera al Palazzetto dello sport “Celestino Sartorio” (noto anche come PalaVerdi) di Novara si è giocata la gara della 17^ Giornata del Campionato di Serie A2 tra Azzurra Hockey Novara e Molfetta Hockey.

L’incontro è terminato con un pareggio per 2 – 2. Diciamo subito che non è stata una bella partita, ma tanto è stato l’agonismo messo in pista dalle due squadre, che distavano di un solo punto in classifica, un solo punticino a favore di Azzurra. Ne è uscito un incontro combattuto, ma in cui entrambe le squadre hanno difettato in lucidità.

Mario Ferrari, per Azzurra, ha mandato in pista un quintetto che sostanzialmente è rimasto invariato per l’intero incontro: Antonio Lopriore in porta e poi davanti a lui il veterano Paolo Campanati, Federico Ceresa, Matteo Brusa e il capitano David Macini. In entrambi i tempi sono subentrati anche i più giovani Oscar Ferrari e Riccardo Mele.

La cronaca

Erano trascorsi meno di 3 minuti, si era ancora nella classica fase iniziale di studio reciproco, quando era Molfetta con Sinisi a battere da posizione angolata, con un bel tiro nell’angolino, la nostra ‘saracinesca’ Antonio Lopriore, altrimenti impeccabile per l’intero incontro.

Azzurra tentava subito la via del pareggio, ma iniziava anche un periodo di continui cambi del fronte di attacco. Si susseguivano tiri e parate da entrambe le parti, ma due erano i difetti di Azzurra: troppe le palle perse a centrocampo nelle ripartenze, eccessiva la frenesia nelle conclusioni, a fronte comunque di una bella solidità difensiva che consentiva di recuperare tante situazioni sfavorevoli.

Il primo tempo si chiudeva così con un insolito 0-1.

La ripresa si apriva con lo stresso copione dei primi 25 minuti: si susseguivano tiri e parate, il livello tecnico non era elevato, ma il pubblico non si annoiava certo.

Il gol però era nell’aria e lo realizzava Oscar Ferrari su rigore concesso per fallo sullo stesso Ferrari.

Gli Azzurri avrebbero potuto realizzare la rete forse decisiva, ma il Molfetta si dimostrava squadra compatta, non brillante, ma quadrata. Erano ancora i pugliesi, forse nel momento di massimo sforzo di Azzurra, a realizzare l’1-2 con Lezoche mediante un tiro dalla mezza distanza in un’azione di contropiede.

Mancavano solo 3 minuti e mezzo e soprattutto gli Azzurri parevano colpiti e incapaci di reagire.

A 1 minuto e mezzo dal termine l’ottimo Ferrari sbagliava una punizione a uno, finché era Matteo Brusa ad appena 70 secondi dalla sirena, a insaccare in mischia la rete del definitivo 2 – 2.

Ultimo brivido: la grande parata d’istinto di Lopriore a soli 14 secondi dalla conclusione.

Un sospiro di sollievo per i tifosi e per Azzurra la speranza di restare agganciata ai playoff.

Il tabellino

AZZURRA NOVARA – MOLFETTA HOCKEY   2 – 2  (pt: 0- 1)

MARCATORI PT: 2:42 M.Sinisi (B).
MARCATORI ST: 34:37 O.Ferrari (A), 45:35 L.Lezoche (B), 48:43 M.Brusa (A).
AZZURRA NOVARA: G.Tefa, F.Ceresa, R.Mele, D.Macini, M.Brusa, O.Ferrari, P.Campanati, T.Baldina, A.Lopriore, D.Marcon. All. M.Ferrari.
MOLFETTA HOCKEY: D.Brio, M.Camporeale, L.Santeramo, P.Abbatista, L.Lezoche, M.Ferri, M.Sinisi, F.Messina, T.Colamaria, T.Belgiovine. All. C.Ferretti.
ARBITRI: Fontana G. –
ESPULSI ST: M.Sinisi (B), L.Lezoche (B).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...