A Breganze dal 15 al 18 dicembre 2016 la “Toni Battistella Cup”

COMUNICATO STAMPA HOCKEY BREGANZE

biografia-toni-battistella-in-italiano

L’Hockey Breganze è una società sportiva che crede nelle potenzialità di questo sport ed è convinto che ne vadano seguite e sviluppate al meglio tutte le componenti.

Ecco allora gli investimenti, mirati e con raziocinio, ad allestire una prima squadra che gioca bene e lotta nelle prime posizioni della classifica del massimo campionato, un settore giovanile al quale dedicare attenzioni e risorse importanti, anche per la formazione di tecnici e atleti, e un settore femminile che si vuole parte integrante del club perché questo sport può e deve essere praticato anche dalle donne.

Il tutto nel rispetto della tradizione e di chi ha fatto la storia dell’Hockey Breganze.

Ecco allora, dal 15 al 18 dicembre prossimi, la “Toni Battistella Cup”, torneo internazionale giovanile per le ragazze della categoria Under 17,  dedicato alla memoria di Toni Battistella (1940-2002), presenza fondamentale nella storia dell’Hockey Breganze e importante collaboratore della Federazione Italiana Hockey e Pattinaggio.

E’ una manifestazione che la CERH-Rink Hockey Committee, l’ente che gestisce le competizioni europee di questo sport ha fortemente voluto, perché i suoi organi dirigenti sono fortemente convinti che l’hockey pista debba esaltare la sua componente femminile, cominciando dalle atlete più giovani.

E’ questa la terza edizione del torneo, per la prima volta in Italia  e per la prima volta dedicata alla figura di Antonio (Toni) Battistella, fratello di Beniamino (Mino) quest’ultimo, residente a Novara, grande campione nel passato e oggi famoso allenatore, che ha annunciato, con entusiasmo, la sua presenza alle giornate di gara. Toni è stato un importante allenatore e dirigente, sia per l’Hockey Breganze, che per la Federazione Italiana Hockey e Pattinaggio ed era doveroso ricordarlo, anche se molti appassionati di questo sport non lo hanno di certo dimenticato.

A questo torneo internazionale prenderanno parte ben nove formazioni, divise in tre gironi, provenienti dall’Inghilterra, dalla Svizzera, dalla Germania, dal Portogallo, dalla Spagna e ovviamente dall’Italia. Ben tre le formazioni spagnole annunciate, dove l’hockey femminile è molto seguito. Non a caso la Spagna è campionessa mondiale ed europea in carica, e lì giocano alcune tra le più forti atlete italiane, come la breganzese Erika Ghirardello, la trissinese Elena Tamiozzo e la viareggina Giulia Galeassi, tutte e tre in forza al Breganze Femminile e con l’apporto delle quali la stessa squadra ha vinto Coppa Italia e Scudetto 2016. Il loro esempio è stato seguito perché anche quest’anno hanno iniziato a praticare questa disciplina le bambine, che giocano e si divertono assieme ai compagni maschi, nel segno di una tradizione che continua.

Parlando delle squadre italiane al torneo prenderanno parte il Matera e, naturalmente, il Breganze, con un entusiasta Juan Oviedo (campione del mondo nel 1999 con l’Argentina, portiere del Monza di serie A1 italiana, e allenatore alle giovanili del Rollersport Valdagno) alla guida tecnica, con il contributo fondamentale di Maddalena Castello, responsabile nazionale del settore femminile di questa disciplina sportiva.

In Italia il settore femminile, in auge tra la fine degli anni ottanta e la metà degli anni novanta, entrato in crisi nella seconda metà degli anni duemila, è fortunatamente ripartito e dal 2012, dopo alcuni anni di stop, si gioca il campionato e la nazionale italiana è tornata a partecipare alle massime competizioni. Certo è necessario che cresca il numero delle praticanti e delle società, ma la strada intrapresa è quella giusta, soprattutto dal punto di vista tecnico, come confermano i due terzi posti delle azzurre agli europei del 2013 e del 2015 e, sostanzialmente, anche i buoni piazzamenti ai mondiali del 2014, sesto posto, e 2016, settimo posto. La squadra Femminile dell’Hockey Breganze, voluta fortemente e  caparbiamente da  Maddalena Castello con l’aiuto importantissimo e determinante  di Juan Oviedo, partecipa a questa manifestazione con alcune ragazze in prestito, come Aurora Mion dal Montecchio Precalcino, Francesca Maniero in forza allo Scandiano, Elisabetta Lorenzato del Montebello e con le atlete provenienti dal suo settore giovanile, come Alice Sartori e Veronica Viki Caretta le quali, assieme alla veterana Elena Toffanin passata dal Sandrigo al Breganze,  sono state presenti con l’Italia ai recenti mondiali del Cile e sono punti di forza della squadra maschile Under 17 rossonera o, come nel caso di Elena Toffanin, della Serie B, a dimostrazione che le ragazze sanno disimpegnarsi molto bene in questa disciplina.

A queste si aggiungono per questa manifestazione altre tre ragazze provenienti rispettivamente dall’Agrate, dal Lodi e dal Valdagno 1938, precisamente Alessia Villa, Beatrice Marchesi e Chiara Cestonaro.

Questo sport a Breganze ha avuto un passato importante: sono cinque gli scudetti e due le coppe Italia vinti complessivamente dalle ragazze.

Insomma l’Hockey Breganze del presidente Antonello Turle, del suo vice Stefano Volpe e di tutti i suoi collaboratori, crede fortemente nel “lato rosa” di questo sport. E questo torneo lo dimostra.

Appuntamento allora al Palaferrarin di Breganze, dal 15 al 18 dicembre 2016, per le giornate di gara di questa “Toni Battistella Cup”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...